Les 2 Moulins

IconIl Bistrot delle Idee

La fuga dei cervellini

Con le ultime due legislature si sta in effetti delineando un piano condiviso per una adeguata limitazione del famigerato problema della fuga dei cervelli.

Il Problema, come si sa, consiste nel fatto che lo Stato Italia spende molti soldi per l'educazione e la formazione di menti giovani e, spesso, eccellenti per poi obbligar loro a fuggire all'estero per riuscire a dar frutto ai loro studi, perché gli investimenti nella ricerca sono di entità ridicola e perché le aziende pretendono di assumere i neolaureati con contratti da fame.

La soluzione abilmente messa negli ultimi dieci anni in atto dai nostri saggi governanti è tanto efficace quanto semplice: tagliare immediatamente le gambe ai futuri ricercatori riducendo al minimo i fondi all'istruzione primaria e secondaria così da renderla inadeguata a preparare le giovani leve per un università altrettanto in crisi (finanziaria).

 
 
 
 

Posta un commento 1 commenti:

Scarlet ha detto...

Purtroppo la situazione è tragica: senza istruzione non ci può essere miglioramento.

7 dicembre 2007 19:35

Posta un commento